Archivi categoria: Report

Ironia Meteorologica

 

Martedì, 6 Novembre 2013

In ufficio…fresco si, non freddo ancora, nonostante siamo a novembre e ci avviamo verso un autunno inoltrato. Uno sguardo al cielo mattutino..nuvole. Eh..che rottura, sempre ste nuvole. Certo, la stagione suggerisce una certa statistica infausta per gli astrofili, ma il bel tempo è sempre in agguato. Inoltre il cielo cambia quasi tutte le sere, quindi ogni momento è sempre buono.

Interessante la vita di un astrofilo neofita…c’è tutto il panorama del catalogo Messier e una parte di oggetti NGC da poter visualizzare e fotografare, quindi ogni giorno è buono. E perchè mai perdersi un giorno di sereno? Non si può…quindi..occhi al cielo, sempre!

H.14.30: sul monitor del mio pc, fa capolino un piccolo raggio di sole. Un pò timido a dire il vero, ma quanto basta per solleticare un’idea…uno sguardo alle previsioni meteo su internet. Internet…ellapeppa…tre siti, tre situazioni diverse: piove, piove un pò, anzi no c’è il sole, anzi no c’è nebbia. Ma dico io, che ci stanno a fare 1000 siti meteo se ognuno dà una propria previsione? Meteo personalizzato…”che tempo farà? Beh…quello che piu ti interessa…”. Amen.

H.17.30: cala il sole..si scorge Venere, luminosa, scintillante…perfetta. Uno sguardo allo zenith e direi che ci siamo…fanno capolino le prime stelline, a nord sereno, a est sereno a sud sereno. Un nuovo sguardo a internet per capire il meteo della serata: tra tutti i siti proposti scelgo quello che dice “sereno” Big Smile As usual.

 

H.18.20: Uno sguardo alle condizioni della luna: luna al 5%, fuori continua il sereno. Serata propizia!! Me lo sento addosso…è ora di organizzarsi, di scegliere gli oggetti per una serata in terrazza. Why not?  Via..comincia la ricerca…avanti con Stellarium e Cartes dou Ciel. Pezzo di carta e penna…si va verso Est, dove l’inquinamento luminoso della mia città è meno presente perchè c’è il mare…Ic348 in Perseo, M1 tra Auriga e Toro, M36, M38 in auriga..Quattro oggetti, sono sufficienti. Telefonata a casa, dall’ufficio: “Cara? Si…ecco stasera..si…esatto..è sereno…”. Lei ormai lo sa..se c’è sereno non c’è marito. O meglio, c’è ma è in mansarda e ogni tanto una tazza di the la condividiamo guardando le stelle. Romanticismi noiosi a parte, frega niente…voglio fotografare!

 

H.19.20: Si cena. Con la finestra al fianco…osservazione del meteo: sereno. Uno sguardo al pad, che riporta aggiornamenti meteo….sereno. E’ la mia serata, ci siamo…da parecchi giorni ci sono le nuvole, stasera è limpido.

H.20.00: via..si monta. Stacco il telescopio dal supporto della montatura e lo appoggio fuori, per far acclimatare le ottiche. Nel frattempo, porto la montatura fuori. “E’ la mia serata!”…Messa in bolla..un pò tiro su qua..un pò tiro su la..perfetto. La bolla è in centro..ora allineamento polare. Vediamo un pò, il carro non si vede perchè è sotto gli alberi che ho di fronte, quindi posizioniamoci considerando CAssiopea..Eccola li, un pò di registrazioni e la stellina tanto amata e tanto odiata è in centro, nel suo crocicchio. Bisogna sbrigarsi…Rimonto il telescopio sopra la montatura, monto tutti gli accessori come mi è stato insegnato: bilanciamento del tutto, sposto un pò i pesi verso il fondo della barra di supporto e inizio a bilanciare..tende un pò verso l’alto, ma considerando che devo vedere a Est non mi da problemi.

H.20.30: smonto buona parte degli accessori per effettuare il puntamento. Accendo il portatile, e comincio a fare un pò di star hopping per trovare il mio oggetto. Voglio cominciare con IC348, so che non è facile, è la prima volta che provo questo oggetto e quindi un pò di tempo per trovarlo mi ci vuole. Fortunatamente ho un cielo che è una meraviglia. Posiziono il telescopio, stringo le frizioni, accendo i motorini di inseguimento. Ottimo, ci siamo!! Monto il cercatore guida, collego la camera di guida, cerco di ottenere una buona messa a fuoco. Dopodichè collego l’anello T2 della canon e metto il blocco sul focheggiatore: messa a fuoco della macchina. Perfetta.

H.20.45: tutto è pronto. Avvio PHD, collego la porta ST4 alla camera di guida e inizio a calibrare l’inseguimento. Nel frattempo, mentre si calibra, attivo il software Canon per lo scatto remoto da Pc, creo le cartelle dove dovranno essere salvate le foto in automatico. Intanto inizia l’autoguida

H.21.00 Non sto guardando il cielo da quaranta minuti. Sguardo sul monitor (eh si, a fare foto si perde un pò di poesia..ma fregauncà!), primo scatto..mmm..non sono centratissimo, ma si vede un gruppetto di stelle. Aumento iso, e voglio spingere le pose…tre minuti. Scatto…tre minuti dopo, ecco la prima foto, non è bellissima. “Polverosa”…umidità? Riprovo…

BLINK….(?)

BLINK..(?)

..che diamine è? Eh..brutto suono..è l’allarme di PHD, il software di guida…quando c’è qualcosa che non gli torna, si lamenta. E quando si lamenta troppo, arrivano le foto mosse. Ma per due BLINK ancora non mi spavento, ho un piccolo difetto di montatura e ogni tanto sforza un pò…di solito, dopo un paio di blink smette…

BLINK (eh ma allora è un vizio!!)

BLINK (eccavolo!!!)

Arriva la foto..mossa…e intanto BLINK…BLINK..BLINK…

Con tutti sti BLINK i casi sono due: o sono stato puntato da un Mig Russo e mi sta tirando un missile aria aria, oppure il sistema non sta seguendo. Essendo in un periodo di pace, intuisco che c’è qualcosa che non va. Metto in primo piano il software di guida, che continua a fare “BLINK BLINK BLINK” ( eccheddiamine..e sta zitto!! )…ma…nel monitor non compaiono piu stelle guida. Due secondi per capire…alzo lo sguardo verso il cielo.

NUVOLE. Furious

Ma non poche eh…In pratica tutto il cielo è completamente coperto, rimane solo un pò aperto verso est nei pressi di ciò che volevo fotografare, ma comunque visione annebbiata. Nuvole, ovunque. AAAAAARGH!!!! Ahh!

Ora, non per dire….ma era sereno cribbio!!! Una piccola raccomandazione con il signore che ha il terzo occhio che sta al piano di sopra, con il quale ho un rapporto fantasioso di rispetto reciproco, ma senza esagerare. Un paio di pensieri penso gli facciano capire che non ha fatto una cosa gradita, insomma..ci sono rimasto male. Non si fa cosi..non si illude la gente…e piano piano, con una certa tristezza, scollego l’autoguida. Almeno non continua a lamentarsi con BLINK BLINK BLINK che mi ricorda tanto l’elettrocardiogramma di un morto.

La serata è andata…smonto tutto, riporto tutto in casa finisco alle 22.00, mentre chiudo la portafinestra del terrazzo do un nuovo sguardo in alto.. il cielo è completamente oscurato. mavaffa…

L’Epilogo

H.23.00: un’ora dopo, in pigiama sul letto…mia moglie a stendere i panni in terrazzo…“Hai visto quante stelle? Perchè non sei rimasto di fuori?”

….What?!

Annunci

Report: Moonwatching del 12 Ottobre 2013 e visualizzazione 16 Ottobre

Voglio fare un piccolo report su due serate proficue nel mio percorso di astrofilo neofita.

Parto con il 12 ottobre, la serata internazionale di MoonWathcing in cui astrofili di tutto il mondo hanno fotografato e osservato il nostro amato satellite.

Nel mio piccolo anche io ho voluto dare un contributo a questa serata, poi naufragata a causa di un mancato riconoscimento della mia periferica di acquisizione da parte del discutibile Window 8.

Poco male..ho ripetuto la serata osservativa il giorno seguente con profitto, dopo aver finalmente sistemato il guaio informatico.

E cosi alle 21 circa mi sono posizionato fuori in terrazzo, in compagnia di un buon amico chitarrista Cool…c’era una luna davvero invitante, cielo abbastanza sereno. Pochi minuti per montare il telescopio, in tutta tranquillità ho effettuato l’allineamento alla stella polare. Bel seeing, nonostante l’inquinamento luminoso che spesso mi fa dannare durante le serate di test fotografico.

Era solo la seconda volta che provavo la mia webcam ASI120MM, acquistata principalmente per effettuare autoguida. Ma mi è bastato poco per riconoscere che andiamo d’accordo anche quando si tratta di fotografare la luna. Cara la mia ciccia…

La tecnica di acquisizione è abbastanza semplice: la webcam registra file in formato AVI, poi questi vanno processati con un programma specifico. Personalmente mi trovo bene con Registax in versione 5: questo software divide il video in frame, dopodichè puoi scegliere i migliori e sommarli tra di loro al fine di ottenere una fotografia piu dettagliata.

Collegata quindi la cam e via..puntato il telescopio verso la Luna. Qualche piccola incomprensione con il mio focheggiatore (che ahimè è uno dei talloni d’achille del mio strumento) e si è materializzata di fronte a me lo spettacolo lunare, bello dettagliato…che gran passione l’astrofilia. E chi l’aveva mai vista una luna cosi? Certo, ci sono molte foto online fatte da altri, ma quando gli sforzi sono i tuoi la soddisfazione sale a mille.

Ho quindi verificato l’inseguimento corretto e ho effettuato alcune riprese, 3 video di circa un minuto da dare in pasto a Registax per l’elaborazione. Un piccolo controllo ai valori di esposizione affinchè non vi fossero pixel bruciati…ed eccola qua, la mia luna.

1393075_383343368435084_150226990_n

16 Ottobre

Sono poi uscito nuovamente qualche giorno dopo, ed ho provato a fotografare la luna al 99% la sera prima dell’eclisse di luna. Cielo pulito, avevo in mente di provare la reflex Sony Alpha 230. Non è un fulmine per l’astrofotografia, però direi che ha fatto abbastanza bene il suo lavoro considerando che è normale avere meno dettaglio con lune piu “luminose”. Ed eccola qua, foto a scatto singolo con ISO 100…1390645_384769661625788_313316370_n

Infine voglio postare la foto di un amico astrofilo molto molto preparato e molto bravo. Ha fatto questa foto non con un telescopio, ma con una reflex collegata ad un teleobbiettivo di cui non ricordo le specifiche (ahimè). Beh..pregevole, nei dettagli e nel “respiro” di questa foto.

20131012231104s

Purtroppo, a causa del maltempo (forte nebbia) non mi è stato possibile fotografare l’eclisse lunare di ottobre. Ne ho approfittato però per effettuare una bella foto di giove, che posterò in un prossimo report.

Alla prossima e sperimentate Cool

Quando Windows8 ti rovina una serata

Pubblico solo oggi questo piccolo “report”, che forse sfocia piu nella polemica che nel raccontare un’esperienza legata prettamente all’osservazione astronomica.

Sabato 12 Ottobre, quindi qualche giorno fa, è stata la serata del Moowatching internazionale. Siccome non potevo uscire per recarmi a qualche evento organizzato da astrofili, era mia intenzione produrre comunque del materiale fotografico per il blog.

Ho quindi posizionato sul terrazzone di casa mia il telescopio, ho effettuato l’allineamento polare, bilanciato il telescopio e fatto tutte quelle azioni di set-up che normalmente si devono fare prima di osservare.

Dopodichè ho provveduto a inserire nel focheggiatore la mia macchina d’acquisizione, una webcam dedicata ASI 120 MM, acquistata a fine Agosto 2013.

Oltre ad effettuare sessione fotografia, era comunque un mio obiettivo quello di testare anche il portatile in quanto il vecchio pc che avevo a disposizione purtroppo non funziona piu e quindi mi son dovuto dotare di un portatile nuovo.

Premetto che negli ultimi anni ho sempre cercato, a livello di software, di non complicarmi mai troppo la vita. Ritengo ad esempio XP un ottimo sistema operativo, facile intuitivo…ma nonostante questo non lo adoro, io sono un utilizzatore e tifoso sfegatato di linux!

Purtroppo, per quel che riguarda la nostra passione, utilizzare linux può essere un pò difficoltoso soprattutto per chi come me è all’inizio; quindi, come dicevo, mi son trovato a dover affrontare l’acquisto di un pc nuovo con all’interno una versione preinstallata di Windows8.

Mamma mia…brutta roba. Personalmente ritengo che questo sistema operativo sia parecchio “oscuro”,non si riesce a sapere che azioni fa..nè come le fa . Da un certo punto sembra mettere tutto a disposizione dell’utente, ma fondamentalmente è praticamente impossibile accedere a determinate risorse; anzi piu cerchi di “imporgli” alcune azioni e piu diventa un sistema chiuso, come una scatola. Finchè l’utente si limita ad un utilizzo normale no problem, ma quando ti trovi poi a voler utilizzare il pc come vuoi tu, vengono fuori i problemi.

E infatti..questi problemi sono venuti fuori. E mi hanno rovinato una serata a cui tenevo in particolar modo anche perchè era almeno un mese che non capitavano serate cosi serene!!

Il punto di nervosismo è dovuto al fatto che, dopo aver montato il tutto, ho collegato la mia ASI 120 MM al portatile. Il portatile ha rilevato la periferica USB dopodichè si è bloccato durante l’installazione. Cinque minuti di stop per vedermi poi “recapitare” il messaggio “periferica non conosciuta“. Ma come?? Va bè..ti vien da pensare “può capitare, reinstalliamo”.

Effettuo cosi la disinstallazione, disinstallo i driver, scollego la cam e riavvio: fatte queste operazioni ricollego la cam..ma niente. “Periferica non conosciuta“. Personalmente rimango un pò stupito perchè quando ho installato la cam su windows7 per dei test, non ho avuto mai alcun problema. Con xp men che meno…!

Cerco quindi di fargli vedere la periferica optando per un aggiornamento manuale dei driver, gli indico la cartella dove questi sono residenti..ma niente: “periferica non conosciuta”.

Al che cominciano a passare i quarti d’ora: cerco freneticamente in internet, trovo una possibile soluzione. Cioè, in pratica, ho letto che per installare la cam su Windows 8 è necessario togliere l’imposizione dei driver con la firma verificata. Imposizione? E da quando in qua un sistema operativo IMPONE qualcosa?

Mi leggo procedura, non è complicata ma devo dire che non è nemmeno intuitiva..e qua viene fuori altra pecca del sistema: per togliere questa funzione (che io da utente non vorrei e non vedo perchè mettermela di default!) bisogna riavviare. E riavviamo…

Dopo il riavvio, ovviamente, collego la videocamera..ma niente: periferica non conosciuta.

Passano le mezz’ore, tra reinstallazioni, nuovi tentativi, finchè prima delll’ultimo riavvio clicco per sbaglio su “aggiorna e riavvia” anzichè su “riavvia”.

Non l’avessi mai fatto!!! Hit with Ball

E’ partita tutta una sequenza di aggiornamenti, computer “out of order” per 30 (e dico trenta!) minuti..e quindi ho smontato e son andato a dormire con un carico di agitazione non indifferente.

In tutto il tempo in cui sono stato fuori al freddo cercando di far funzionare la videocamera (senza peraltro riuscirci!) è stato di circa due ore/ due ore e mezzo, senza poter concludere niente a causa di un sistema operativo bloccato, che si “inventa” delle protezioni quando nessuno gliele chiede.

Penso che come utenti dovremmo essere LIBERI di poter installare ciò che ci pare su un pc che è nostro e ci appartiene. Penso che microsoft dovrebbe limitarsi a suggerire eventuali problemi che potrebbero insorgere se si fanno azioni rischiose, ma che non dovrebbe limitare l’utilizzo del TUO PC in favore di criticità del loro sistema operativo.

Certo, discorso utopistico, ma questo insegna due cose

1) La prossima volta, prima di uscire col telescopio, devo sincerarmi meglio che tutto funzioni: se avessi testato la cam immediatamente dopo la sua installazione avrei rilevato subito il problema e avrei evitato uscite a vuoto

2) Microsoft Windows8 è un sistema operativo troppo improntato allo stile Android. Ma i computer non saranno mai nè dei pad nè dei cellulari. I computer servono finchè fanno cose che tu gli chiedi, senza limiti. Magari possono essere piu complessi da utilizzare, ma è il sistema pc-utente che è complesso e non si può voler mettere mano a tutte le azioni che l’utente desidera fare.

Mi impegnerò per organizzare un pc funzionante per l’astrofotografia su linux. Dopodichè mi sgancerò da questo odioso sistema operativo che si impossessa del tuo pc. E vattelapesca!

 

Ps.: se dovessi casomai riuscire a sistemare questo guaio (e non ci sono molte info in giro) vi spiegherò come ho fatto..potrebbe essere utile a tutti coloro che posseggono la mia stessa cam.