Archivi tag: avvicinamento alla terra

La Bufala dell’Asteroide NIBIRU in Avvicinamento alla terra by CNN

Vero che Sembra Nibiru?

E’ uscito in questi giorni un articolo accreditato per vero, in quanto chi lo “ospita” è senza ombra di dubbio molto autorevole. Parliamo di nientepopodimeno che CNN che sulle prime “sembra” essere la redattrice di un sibillino quanto “terrificante” articolo relativo all’arrivo di un asteroide non previsto in rotta di collisione con il nostro povero pianeta. Leggiamolo insieme:

Asteroid ‘Nibiru’ On Collision Course With Earth, According To NASA Whistleblowers
According to leaks by unnamed NASA employees and scientists, an  asteroid dubbed ‘Nibiru’ is heading in a direct path towards earth,  with up to 30% chance of collision.Understandably  NASA is keeping quiet for the moment as to not incite panic, and to get  all the facts before making an official press release. Though some  unconfirmed rumours include the asteroid being the size of texas, and  the estimated date of collision being some time during November-December  2012. NASA has neither confirmed or denied any of these claims. ” LINK

Traduciamo velocemente con google, giusto per dare l’idea:

“Secondo indiscrezioni di senza nome dipendenti della NASA e gli scienziati, un asteroide soprannominato ‘Nibiru’ si sta muovendo in un percorso diretto verso terra, con un massimo di 30% di probabilità di collisione.
È comprensibile che la NASA tace per il momento, come per incitare non panico, e per ottenere tutti i fatti prima di fare un comunicato stampa ufficiale. Anche se alcune voci non confermate sono l’asteroide è la dimensione del Texas, e la data prevista di collisione essere un po ‘di tempo nei mesi di novembre-dicembre 2012. La NASA non ha né confermato o negato qualsiasi di queste affermazioni.”

Questo ha creato molto panico in giro, soprattutto nel web, con visite dei siti catastrofistici schizzati alle stelle e paranoie generali.

Calma e sangue freddo:  il link da cui proviene l’articolo è scritto in questo modo:

http://ireport.cnn.com/docs/DOC-872812

Ok…si legge “cnn”, ma c’è una parolina vicino…“ireport”.”io Riporto”

In pratica è un dominio di terzo livello di proprietà di cnn che ospita i contenuti prodotti dai lettori. Quindi non è la famosa e importante testata giornalistica che “scrive”, ma l’articolo è redatto da un ragazzo di 29 anni che risponde al nick di: MFaircloth83

Niente annunci da parte di CNN diversamente da come potrebbe sembrare, e ovviamente nessuna conferma da parte di Nasa che non si cura certo di smentire articoli degni di videogames…

Nessun Nibiru in avvicinamento quindi, ma solo l’ennesima balla in stile “Orson Welles” che dimostra come nonostante siano passate diverse decine d’anni, il catastrofismo e il sensazionalismo rimangono sempre un facile metodo per farsi conoscere ed aumentare i costi degli spazi pubblicitari creandosi un facile seguito e risalendo (ai tempi nostri) le classifiche di google.

Ancora niente fine del mondo figlioli…abbiamo troppa fretta di morire 😀

By Creedence

Si ringrazia:  www.meteoweb.it

Annunci

I feticisti della fine del mondo

Nelle ultime settimane sono tornate di moda le paranoie catastrofiste e sul web girano bufale di tutti i tipi, a partire dalle tre mega astronavi nelle vicinanze di Plutone. Pura fantasia a cui hanno abboccato anche giornali presunti seri.

Navigare sul web di questi tempi fa davvero paura. Tra crisi dei mercati, recessioni, profezie nefaste, lavori precari, e ansie quotidiane, il web è diventato ormai una vera e propria fucina di bufale per ipocondriaci catastrofisti, feticisti della fine del mondo, e fan sfegatati degli invasori alieni.

Se poi a dar loro una mano ci si mette pure la scienza che scricchiola sui neutrini per colpa di uno spinotto non ben inserito, oppure rivela immagini del Sole con una macchia nera triangolare senza spiegarla in maniera opportuna, la situazione sfugge di mano. La fantasia corre lontana e da quell’immenso contenitore di umori collettivi che è il web ecco che spuntano notizie terrificanti. Le ultime due, in ordine cronologico hanno fatto irruzione proprio pochi giorni fa. Sinceramente tra Maya e Bendandi non ne vedevamo la necessità, eppure eccole la’.

Sembrano essere state ispirate direttamente da Hollywood e riescono a mettere insieme tutti gli elementi di una fantastory bufalara.

I protagonisti sono infatti, in ordine di apparizione: gli alieni, il centro di studio per la ionosfera, il famigerato HAARP, e i Maya. Stando al tam tam internernettaro le antenne delmitico centro di ricerche americano avrebbero avvistato oltre Plutone una formazione composta da almeno tre navi aliene di cui una del diametro di qualche centinaia di chilometri che starebbero facendo rotta verso la Terra. Data prevista per l’arrivo è, indovinate un po’, il 21 dicembre del 2012.

Per accreditare meglio la bufala si spiega che la notizia è stata diffusa in forma ufficiosa da ambienti del Seti, il centro che da anni cerca – senza alcun risultato – tracce di vita intelligente nell’Universo. L’altra bufala che si rincorre mette insieme altri personaggi e altre ipotesi. Ci sono sempre enormi oggetti oltre Plutone, ma stavolta non sono navi spaziali, ma corpi celesti non  ben definiti.

 

Ebbene questi corpi celesti starebbero esercitando la loro influenza sull’Asse Terrestre in maniera tale da scatenare, nei prossimi mesi un megaquake, ovvero un megaterremoto di proporzioni inaudite. Bendandi non viene citato, ma la sua presenza domina gli animi e l’inconscio dei lettori. Allora vogliamo provarci anche noi a creare un po’ di suspense e a titolo puramente dimostrativo approfittiamo dello spazio che abbiamo a disposizione per creare una nuova bufala ad hoc. Pare proprio infatti che Nostradamus, il mitico profeta francese avesse già previsto la comparsa del Triangolo Nero sul Sole. La Centuria CI Bis recita infatti “Il y aura sur le Soleil un triangle noir – Tache bestiale sur sa surface ronde – Sera la fin de toute notre espoir – Car elle marquera la fin du monde”. Stavolta il caro Nostradamus è piuttosto esplicito e non ricorre alle sue consuete allegorie e metafore di dubbia interpretazione. Senzatroppi fronzoli aulici ci dice chiaro e netto che : “quando un triangolo nero apparirà sul Sole sarà la fine della nostre speranze e poi la fine del mondo” . Peccato però che la quartina in simil nastradumusese l’abbia scritta Marco Barozzi, un mio amico e che il triangolo nero sia solo un particolare effetto delle perturbazioni della Corona Solare.

Per la fine del mondo si rimanda a data da destinarsi!

Fonte: http://www.media.inaf.it/2012/03/16/i-feticisti-della-fine-del-mondo/