L’Ufologia Italiana Ringrazia – By Italian Research

 

Fonti: Italian Research

Fotni: Ufologando

 

Questa storia ruota intorno ai seguenti attori:

° Alfredo Benni, Consigliere Coordinatore Regione Lombardia CUN (Centro Ufologico Nazionale).

° Antonio Urzi, avvistatore seriale di astronavi extraterrestri, riconducibili (con le opportune verifiche) a bottoni, buste di plastica, batterie, oggetti gonfiabili vari (palloncini, bambole rappresentanti Madonne e cavalli) etc.

° Piergiorgio Caria, forte sostenitore di Giorgio Bongiovanni (in contatto, a suo dire, con la “Madonna di Fatima” da cui avrebbe ricevuto le stigmati e con “esseri extraterrestri” a capo di “eserciti intergalattici” che nottetempo gli comunicano deliranti messaggi all’umanità).
Il Caria è ben noto come creatore di discutibili documentari sugli UFO e sostenitore di bizzarre tesi attribuenti al pianeta Marte lussureggiante vegetazione ed altre farneticanti teorie, ed ai Cerchi nel grano il rango di “messaggi divini” di manifattura extraterrestre.
Partecipa regolarmente a conferenze affiancando esponenti del CUN, in quel del “Simposio di San Marino” e non solo, con le sue discutibili “opere ed opinioni”.

Gli attori sopracitati “recitano” nel seguente contesto:

Il CUN
(Centro Ufologico Nazionale):
è stata la prima associazione italiana nata al fine di studiare e analizzare il fenomeno dell’avvistamento degli UFO (Oggetti Volanti non Identificati), ma nel corso degli ultimi anni è stata anche la prima Associazione “Istituzionale” italiana a scegliere di degenerare dallo studio di fenomeni apparentemente inspiegabili al considerare degne di studio realtà che nulla hanno a che vedere con l’Ufologia (Contattismo, falsi avvistamenti conclamati sia storici che contemporanei), le stesse degenerazioni in opposizioni alle quali sembrerebbe essere nato nel lontano 1965/66. (Capitolo “Congiura del silenzio e contattismo nel “Grande Gioco” – tratto da “UFO, contatto cosmico: messaggeri e messaggi dal cosmo” di Roberto Pinotti (Ed. Mediterranee 1991).
L’associazione è da anni capitanata da Roberto Pinotti (Sociologo, consulente NASA, SETI, ANAS) che da anni scrive libri a tema ufologico e compare sugli schermi televisivi in rappresentanza, non solo del CUN, ma anche dell’Ufologia, operazione che ha funzionato soprattutto tra i non addetti ai lavori come, ad esempio, un generalizzato pubblico televisivo.
Dunque, tale deriva antiscientifica assunta negli anni risulta, non solo dannosa ai fini della credibilità del CUN, ma soprattutto (e per noi ben più importante) della materia stessa.

I Contattisti:
“I soggetti che si dicono in contatto continuato con presunte creature extraterrestri, direttamente o a mezzo di percezione extra-sensoriale. Essi manifestano atteggiamenti di vero e proprio «cultismo» dalle tinte millenaristico-apocalittiche, senza produrre quasi mai prove concrete delle loro affermazioni” (condividiamo tutto tranne il “quasi mai” che sembrerebbe lasciare una porta aperta a sviluppi recentemente avveratisi).
Il citato Cultismo, definito come: “Atteggiamento che trasforma l’interesse per il problema in vera e propria «ufolatria»: gli UFO e i loro presunti occupanti ridotti a una sorta di «culto» irrazionale e millenaristico di salvezza «dall’alto» imperniato sulla figura carismatica del «contattista» di turno. In esso gli «occupanti» sono visti come una sorta di «deus ex machina»”. (citazioni libro Pinotti: UFO Top Secret – Tutta la verità sugli extraterrestri – Ed. Bompiani 1995, pag. 271)
Antonio Urzi
, incarna quella deriva ufologica del contattismo (appena definita), avallato da falsi avvistamenti, che sin dagli albori degli studi ufologici ha inquinato la ricerca (George Adamski, Billy Meier, Eugenio Siragusa, Antonio De Rosa etc.) tentando di replicare pari fortune.

I Compagni di merende/Compari:
Servono sostanzialmente a fornire “credibilità” ai Contattisti, personaggi di rilevanza anche internazionale come Jamie Maussan e Jim Dilettoso, oltre ad altri soggetti nostrani, quali Beppe (al secolo Giuseppe) Garofalo, che si autodefinisce “analista fotografico” ed “esperto informatico”, nonchè “avvistatore” e “contattista” (dunque in conflitto di interessi), individuo che non perde occasione di fornire unicamente analisi: tecnicamente errate, formulate in un linguaggio evidentemente plagiato da Nino Frassica e Checco Zalone ed in cui, la sola “prova” evidente risulta essere la dote “seduttiva” (min. 1:36).

Appare imbarazzante, viste le premesse, doversi occupare di tali tematiche, ma lo riteniamo opportuno al fine della “dignità” della materia.
Questa sostanziale patina di muffa, coprente la pietanza ormai marcia, sembra essere stata smossa da recenti “rivelazioni”… il CUN, nella persona di Alfredo Benni, sembrerebbe prendere le distanze dal “Caso Urzi” lasciando intravedere, si augura e si auspica, un substrato ancora commestibile/riciclabile?
Ma torniamo ai nostri “attori” ed ai fatti.

Recentemente è stato pubblicizzato un video del 6 giugno 2009 di Antonio Urzi intento ad avvistare, come di consueto, oggetti volanti identificati o identificabili, comunque spacciati come non identificati (fratelli di luce, navi, navicelle e caracche, rigorosamente aliene) in compagnia di un ospite illustre, tale Alfredo Benni.
Al minuto 2:36, il Benni, evidentemente sollecitato da Urzi a confermare il presunto avvistamento alieno (in realtà, probabilmente, un semplice pallone ovale) afferma con tenera sincerità: “Non sto vedendo nulla”.
Il video, pur essendo datato 2009, è stato pubblicizzato soltanto ora col chiaro intento di infangare l’immagine di Alfredo Benni, mostrando una “vecchia” complicità oggi rinnegata.
Una certa connivenza a nostro avviso c’è stata, poiché quando giunse alla ribalta “il caso Urzi” effettivamente Benni (presentato da “Striscia la notizia” in un servizio sulle “frottole ufologiche” come “analista informatico”) avallò la genuinità dei video con l’ingannevole formula “non ho riscontrato segni di manipolazione, né come manipolazione digitale quindi CGI, né come manipolazione modellistica”.
L’esclusione di un CGI è il classico espediente con cui si tende a sostenere l’autenticità di un avvistamento (riprendere un lampadario ad esempio, escluderebbe una manipolazione in CGI e ciò non implicherebbe che il lampadario sia un’astronave aliena). Tuttavia, Benni va oltre escludendo, senza alcun motivo dichiarato, anche l’ipotesi ‘modellino’ sdoganando senza obiezioni “Il caso Urzi”.

Con la divulgazione di questo video:
a) E’ evidente l’inconsistenza dell’avvistamento ed il tentativo, da parte di Urzi (per mano di acritici seguaci, a volte foruncolosi e quindi facilmente manipolabili) di ricercare una certificazione “istituzionale” per mezzo di Benni, quindi, del CUN.
b) E’ chiara (in questo caso) la presa di distanze del Benni rispetto al ridicolo avvistamento.
c) Dalla polemica scaturita online (sui vari Forum e pagine Facebook) trapela la presa di posizione di Benni rispetto al “Caso Urzi” ed al Contattismo in generale.

L’atteggiamento di Benni ricalca probabilmente una sorta di “ordine di scuderia” utile a salvare la faccia mantenendo (in qualche modo) ancora aperta la questione “Contattismo”, ritenendo genuina la prima fase ed i primi avvistamenti del contattista di turno, fasulla la fase successiva, in modo tale da non attribuire ai numerosi falsi propinati da tutti i contattisti (nessuno escluso) le giuste conseguenze: Damnatio memoriae nei confronti degli autori.

Utile ribadire che i vari filmati dei presunti avvistamenti urziani (o urzioti?), in sede di analisi eseguite da parte di professionisti non conniventi, hanno prodotto risultati chiari ed inequivocabili.

La pubblicazione del video in cui abbiamo avuto modo di apprezzare i dubbi di Benni rispetto alla qualità dell’avvistamento di Urzi, ha provocato nel web (Facebook e Forum vari) una diatrìba tra il Consigliere del CUN e la frangia Urziana, che potremmo intitolare ‘il bue che dice cornuto all’asino’ e che potete e DOVETE apprezzare al seguente LINK (grazie a ‘Biancofive/Ufologando’ che ha tempestivamente immortalato lo sceenshot, prima della sua riprovevole rimozione).

Ma, nella ridicola pantomima scaturita fra le due ‘faccie della stessa medaglia’ (la pseudo-ufologia) ecco venire a galla il colpo di scena che rende il film (finora scadente) candidato all’Oscar(e?).
Dai polpastrelli di Benni sgorga un’agghiacciante verità… QUESTA
Ebbene SI. Mentre giovani, appassionati e sognanti, osservano video su youtube alla ricerca di realtà diverse da quella terrestre… mentre giovani inseguono da anni realtà alternative alla Scienza ufficiale… alle loro spalle si consumano ignobili retroscena, tra i quali questo PATTO SCELLERATO, che dimostra la facilità con cui codesti personaggi tentano di ingannare i loro seguaci ed il pubblico in generale con un unico obiettivo:
PORTARE AVANTI LA LORO CAUSA INDIPENDENTEMENTE DALLA VERITA’, verità della quale solitamente si ritengono PORTATORI ASSOLUTI, MILLANTANDO INVESTITURE DI NATURA ‘DIVINA/EXTRATERRESTRE’.
Potremmo ringraziare, per non aver firmato l’accordo, sia Benni che gli altri esponenti del direttivo del CUN presenti in loco al momento della proposta avanzata da Caria probabilmente per conto di Urzi, ma ci risulta difficile se non impossibile farlo per un motivo ben preciso… IL ‘CASO URZI’ ERA CHIUSO DA MOLTI ANNI, ANTONIO URZI E’ NOTO A LIVELLO MONDIALE PER I SUOI RIDICOLI AVVISTAMENTI.
Com’è stato possibile, per Benni&Company, frequentare per anni Urzi e la sua cricca (perfino ai giardini pubblici), fornendo nuova linfa con le sue ‘considerazioni tecniche’ e con la sua creduloneria?
La parziale presa di distanze di Benni (dal pacchetto Urzi) è avvenuta poichè costretto dal tentativo di discredito mosso dai ‘Fratelli di luce’ (così si definiscono) a suo carico!
Tuttavia abbiamo una sensazione:
Quanti ‘PATTI SCELLERATI’ potrebbero essere stati firmati SENZA CAUSARE RUMORE?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...