Innovazione energetica Made in Italy: Newtec system e il warm flow: recuperiamo energia dalle acque reflue

Tempo fa, leggendo una delle fonti dalle quali attingiamo notizie, ci siamo imbattuti in un articolo molto interessante scritto da ZeroEmission.eu, riguardante una tecnologia che permette di recuperare calore dalle acque reflue.

Noi di EclisseForum, da sempre particolarmente attenti alle nuove tecnologie di risparmio energetico, abbiamo quindi cercato di saperne di qualcosina di piu ed abbiamo approfittato della disponibilità di Newtec System, la quale ci ha messo a disposizione materiale di interesse necessario per conoscere meglio ciò che gravita attorno a questo nuovo progetto di recupero energetico.

Con il progetto “WARM FLOW” presentato ad aprile 2010, il 12 luglio 2011 Newtec System si è aggiudicata un contributo a valere sul “Bando per il finanziamento di progetti di ricerca finalizzati ad interventi di efficienza energetica e all’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile in aree urbane nazionale” emanato nel dicembre 2009 a livello nazionale dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Obiettivo del progetto è sviluppare nell’arco di due anni un sistema sperimentale innovativo di recupero dell’energia termica contenuta nelle acque reflue di scarico degli edifici caratterizzati da elevato indice di affollamento.

La rilevanza del sistema WARM FLOW consiste nel voler estendere il concetto del risparmio energetico oltre le fasi di produzione, distribuzione, regolazione ed emissione di energia per arrivare a considerarne anche il recupero e il successivo riutilizzo. Tale concezione deve necessariamente tradursi nella formulazione di un piano di efficienza energetica riguardante l’intera filiera di conversione ed utilizzo dell’energia, focalizzando l’attenzione sullo studio di tecniche e soluzioni che consentano il recupero del potenziale termico.

I vantaggi conseguibili da questo progetto sono:

Utilizzo gratuito dell’energia recuperata: il sistema consente di sfruttare il contenuto energetico del calore delle acque reflue che altrimenti andrebbe dissipato

Risparmio nei costi di gestione della macchina durante il funzionamento, ovvero della pompa di calore che è il meccanismo che consente di recuperare il calore

Accumulo dell’energia ed utilizzo dilazionato nel tempo: la peculiarità più consistente è la possibilità di stoccare l’energia in un sistema di accumulo ed utilizzarlo nel tempo a seconda delle necessità

 

L’Ing. Ciampechini ha commentato così lo stato di avanzamento del progetto:

”A luglio 2012 abbiamo consegnato il secondo SAL al Ministero in cui abbiamo presentato i risultati della ricerca industriale ed il progetto tecnico del sistema. La progettazione, frutto del lavoro in team tra Newtec System, UniPG ed Energia+ , è stata seguita da una simulazione matematica del comportamento del sistema , i cui risultati saranno confrontati con gli esiti della fase sperimentale. La sperimentazione sarà realizzata inizialmente nei laboratori dell’Università di Perugia e condurrà alla realizzazione di un prototipo grazie ai componenti impiantistici forniti da Newtec System e da So.ma.c., altro partner del progetto, che produrrà la vasca di contenimento del recuperatore di calore”.

 
Lo sviluppo futuro

Lo sviluppo futuro di questo importante progetto di risparmio energetico riguarderà diversi campi, tra cui:

  • Efficienza in termini di riduzione dei consumi e dei costi di gestione degli impianti termici
  • Replicabilità su altre utenze di diversa dimensione rispetto a quella sperimentale del progetto di ricerca
  • Applicabilità  settore industriale, civile, terziario, strutture ricettive
  • Integrazione possibilità di integrare il warmo flow con impianti termici di nuova costruzioneed impianti già esistenti.

 

Con soddisfazione il progetto si è collocato al ventunesimo posto della graduatoria su un totale di 133 progetti presentati e rappresenta uno degli unici due progetti finanziati all’interno della Regione Marche.

Al momento non ci è possibile fornire dati tecnici e funzionali a riguardo in quanto ancora il sistema è in fase di sviluppo e di ricerca, vi invitiamo quindi a seguirci per novità a riguardo.

 

 

 

Annunci