Piramidi in Bosnia – L’inchiesta di Eclisseforum.it – Introduzione

uk_flag_icon

Si apre oggi, con la pubblicazione dell’introduzione, la serie di articoli che dedicheremo alla vicenda delle Piramidi Bosniache.

Sono anni ormai che si sente parlare di presunte piramidi scoperte in Bosnia. Le notizie sono molte, speso confuse e frammentate,  per cui abbiamo deciso di fare il punto della situazione all’agosto del 2012, dopo mesi di ricerche, contatti e raccolta informazioni.

La vicenda ha molti protagonisti, di cui parleremo diffusamente in seguito, ma di per se è molto semplice: un gruppo di persone ha diffuso la notizia  secondo cui le colline attorno alla città di Visoko, cittadina di 17000 abitanti, situata in Bosnia a nord di Sarajevo, siano in realtà delle colossali strutture artificiali simili alle piramidi egizie.

Tutto nasce nel 2005, quando uno dei protagonisti della nostra storia Semir Osmanagic, viene chiamato in Bosnia dal direttore del museo di Visoko per investigare sulle colline che circondano la città. Da li a poco verrà annunciata al mondo la scoperta di un complesso comprendente almeno 3 piramidi: la Piramide del Sole, la Piramide della Luna e la Piramide della Terra.  Oltre alle piramidi, il sito comprenderebbe una complessa rete di tunnel scavati sul fianco di una collina, detti Tunnel di Ravne, che costituirebbero l’entrata della piramide principale. Nel giro di pochi mesi verrà creata la Fondazione Piramide del Sole, con il compito di coordinare e gestire i lavori di scavo sui fianchi delle colline e nei tunnel.

Il sito richiama ogni anno decine se non centinaia di volontari che vengono utilizzati per scavare nelle varie sonde sparse per la valle, oltre che una discreta quantità di visitatori che alimentano una nascente industria del turismo.

La fondazione coordina anche vari altri “gruppi di ricerca”, tra cui uno che ci interessa da vicino, poiché è stato il tramite che ci ha avvicinato alla vicenda.  Il SB Research Group, nato nel 2010, che si è occupato nel tempo delle piramidi, dei tunnel e del suono che fuoriesce dalla cima della piramide del sole. Già, perché come se non bastassero piramidi datate migliaia di anni prima di quelle egizie e tunnel kilometrici costruiti da una civiltà avanzatissima quanto sconosciuta, dalla cima della piramide del sole fuoriuscirebbe un fascio di ultrasuoni. Attualmente, lo studio di questa emissione è pressoché l’unica attività svolta da SBRG nella valle di Visoko, in seguito a vicende che racconteremo nel prosieguo dell’articolo.

La nostra attività in questi mesi ha riguardato lo studio di quasi ogni pubblicazione riguardante il sito di Visoko, blog personali dei ricercatori, articoli di oppositori e critiche, topic di divulgazione su vari forum online, interviste di prima mano, contatti via mail, telefonate, traduzione di articoli dal serbo, contatti con volontari e colloqui informali con persone informate sui fatti, che però preferiscono rimanere anonime.

Il nostro team ha lavorato con solerzia e abnegazione per mesi, nel silenzio e nella discrezione, mordendosi le mani per non poter divulgare con chiarezza quello che via via è emerso, in attesa di questi articoli.

Finalmente ci siamo e possiamo dire di avere una conoscenza della vicenda piuttosto chiara, sia degli aspetti conosciuti che dei retroscena, corredata da fonti e documenti che citeremo man mano nell’articolo.

Alcuni tentativi che abbiamo fatto per ottenere informazioni e chiarimenti non sono andati a buon fine, poiché gli enti  e le persone contattate non hanno risposto, per cui noi scriveremo ciò che sappiamo, ma  restiamo disponibili a pubblicare eventuali integrazioni e precisazioni, qualora gli interessati decidessero di farsi vivi o di cambiare idea.

Inoltre, abbiamo ricevuto avvisi secondo cui il nostro lavoro verrà vagliato da avvocati, alla ricerca di qualche appiglio per eventualmente muovere causa agli autori e al sito stesso, il tutto semplicemente per aver posto domande vere, peraltro rimaste senza risposta.

Non abbiamo intenzione di lasciarci intimidire o anche solo demotivare da simili atteggiamenti, che francamente non ci saremmo aspettati da uomini che si definiscono di “scienza”. 

Questi articoli non hanno la presunzione di essere completi o definitivi, per questo facciamo abbondante uso di link e riferimenti. Alla fine, inoltre, pubblicheremo una bibliografia esaustiva, sicché ognuno di voi lettori potrà decidere se approfondire i vari aspetti che illustreremo.

 

 

Annunci