29/05/2012: Nuova scossa di terremoto, Mag.5.8 nei pressi di Modena

Rileviamo una nuova forte scossa di terremoto nel nord Italia, 5.7

Aggiornamennti: VAI AL FORUM

Earthquake Details

  • This event has been reviewed by a seismologist.
Magnitude 5.8
Date-Time
  • Tuesday, May 29, 2012 at 07:00:03 UTC
  • Tuesday, May 29, 2012 at 09:00:03 AM at epicenter
Location 44.814°N, 11.079°E
Depth 9.6 km (6.0 miles)
Region NORTHERN ITALY
Distances
  • 40 km (25 miles) NNW (330°) from Bologna, Italy
  • 60 km (37 miles) E (88°) from Parma, Italy
  • 71 km (44 miles) S (175°) from Verona, Italy
  • 149 km (92 miles) NW (313°) from SAN MARINO
Location Uncertainty horizontal +/- 12 km (7.5 miles); depth +/- 4.1 km (2.5 miles)
Parameters NST=400, Nph=401, Dmin=210.4 km, Rmss=1.32 sec, Gp= 25°,
M-type=regional moment magnitude (Mw), Version=A
Source
  • Magnitude: USGS NEIC (WDCS-D)
    Location: USGS NEIC (WDCS-D)
Event ID usb000a1mn
3km SSE of Medolla, Italy 2012-05-29 07:00:03 44.814°N 11.079°E 9.6

aggiornamento da http://www.romagnanoi.it/news/Cronaca/731902/Ore-9-terremoto-58-Richter-nel-Modenese.html

ROMAGNA – Alle 9 in punto un terremoto di 5.8 gradi Richter di magnitudo ha colpito il Modenese. Un sisma intenso che ha raggiunto con le sue vibrazioni anche la Romagna, interessata soprattutto nelle provincie di Bologna, Ravenna e Forlì da lunghi secondi di scosse subito intense e in progressiva diminuzione. Disagi al sistema di telecomunicazioni.
Il terremoto, localizzato a 10.2 km di profondità, è stato seguito da una seconda scossa di 4 gradi Richter con epicentro alla medesima profondità. Le coordinate dei due eventi indicano come cuore del sisma l’area tra Carpi e Mirandola.
Segnalati nei territori di Modena e Ferrara danni ad edifici e persone ferite. L’elicottero di “Romagna soccorso” è decollato alla volta di Modena mentre da Finale Emilia si segnala un nuovo crollo nel Castello Estense.

ORE 9.38 Dopo la scossa più violenta delle 9, altri cinque eventi sismici si sono susseguiti nel giro di 38 minuti nella pianura tra Modena, Ferrara e Padova. Tutti di intensità variabile tra i 3.1 e i 4 Richter, con epicentro tra i 7 e i 16 km di profondità.

ORE 10.00 Disagi alla circolazione ferroviaria: le Ferrovie dello Stato fanno sapere che la circolazione è stata sospesa sulle linee Padova-Bologna, Verona-Bologna, Milano-Bologna e Verona-Mantova-Modena. Rallentamenti per controlli di stabilità anche sulle linee in Romagna.

ORE 10.19 Le scosse ammontano a nove. Dopo il più forte delle 9.00 di magnitudo 5.8 con epicentro a Modena, l’Ingv segnala altre otto scosse, con magnitudo compresa tra 4.0 e 2.9. Alle 9.07 si è registrata una scossa di grado 4.0 con epicentro in provincia di Modena; alle 9.13 una di grado 3.6 con epicentro tra le province di Mantova, Reggio Emilia e Modena; alle 9.30 una di magnitudo 3.2 con epicentro in provincia di Modena; alle 9.38 un sisma di magnitudo 3.1 registrato tra le province di Mantova e Modena; alle 9.39 una di grado 2.9 sempre tra le province di Mantova e Modena; alle 9.49, una di magnitudo 3.7 ancora tra Mantova e Modena; alle 9.59 una scossa di grado 3.3, ancora tra le province di Mantova e Modena; infine, alle 10.04 una di magnitudo 3.0 in provincia di Modena.

ORE 10. 20 DANNI E VITTIME Persone sotto le macerie di edifici crollati sono state segnalate a San Felice sul Panaro e Mirandola. “Ci sono delle vittime”. Lo ha detto, raggiunto telefonicamente da SkyTg24, Alberto Silvestri, sindaco di San Felice sul Panaro, aggiungendo che “non posso dire niente di più”. Silvestri ha spiegato che ci sono “delle persone sotto le macerie”, sottolineando che “la situazione è molto grave”. Il sindaco sta facendo un sopralluogo nella zona industriale del paese, per poi spostarsi in centro. Alcuni crolli si sono verificati a Mirandola (Modena), dove stanno lavorando i vigili del fuoco. Dalle prime informazioni ricevute dalle squadre dei soccorritori risultano persone intrappolate dalle macerie.

 

Da Repubblica.it

 

“«Una forte scossa di terremoto si è sentita poco prima della 9,03 in Emilia e nel nord Italia. L’entità della scossa, secondo le prime segnalazioni, sembrerebbe equivalente a quella che ha sconvolto il nord Italia dieci giorni fa. Il terremoto è stato distintamente avvertito anche a Milano. A Bologna evacuati molti negozi.
Alcuni palazzi, sede prevalentemente di uffici, di Milano e dell’hinterland sono stati fatti evacuare per motivi di sicurezza subito dopo la scossa di terremoto che è stata chiaramente avvertita qualche secondo dopo le nove del mattino.

La forte scossa di terremoto avvertita nel nord Italia ha avuto una magnitudo 5.7. Il dato, ancora preliminare e non definitivo, è stato comunicato dall’Ingv alla Protezione Civile. L’epicentro sarebbe ancora in Emilia, in provincia di Modena.”

Questi i dati provvisori da emsc.

 

Annunci