Terremoti: Cosa sta accadendo in Calabria?

In questi giorni sta avvenendo qualcosa di molto particolare nella zona di Castrovillari, Luzzi e Castiglione Cosentino nella regione Calabria. Da Ottobre scorso ha cominciato a verificarsi un’escalation di scosse telluriche, alla media di circa 40 scosse al giorno di magnitudo che si può ricondurre ad una media intorno alla magnitudo 1.5 richter. Il numero di scosse pare aumentare di giorno in giorno, questi i valori che vanno dal 01 Dicembre in poi:

1 dicembre 2011: 32 scosse
2 dicembre 2011: 53 scosse
3 dicembre 2011: 63 scosse.

La Calabria è forse la regione a piu alto rischio sismico, questo perchè la zona del centro-mediterraneo si trova in rapido processo di evoluzione geologica. Per questo motivo la Calabria è stata interessata da diversi fenomeni tellurici importanti, di cui ve ne sono racconti storici relativamente agli anni 1638, 1783, 1888, 1905, 1908 che hanno gravemente colpito tutti i 409 comuni della regione. Nel 1908 ad esempio crollava uno dei monumenti nazionali esistente in Calabria: la “Torre delle cento camere”…Reggio Calabria e la parte bassa di Messina vennero rase al suolo; le vittime furono oltre 80.000, di cui circa 2.000 inghiottite dall’onda di maremoto (tsunami).
Al momento non pare esserci alcun allarme diramato dal Dipartimento della Protezione civile, il quale lette le dichiarazioni del deputato Franco Laratta in riferimento allo sciame sismico in corso nel Pollino, ritiene necessario sottolineare alcune precisazioni. Il dipartimento consapevole della maggiore sensibilità e attenzione che gli abitanti dell’area del Pollino stanno dimostrando in questo momento, ha potenziato il programma ordinario di attività di informazione alla popolazione, di verifica degli edifici pubblici e dei piani comunali di protezione civile. (Fonte: italia24h.it)
Nel frattempo, l’INGV ha installato 4 nuovi sismografi per monitorare al meglio il nuovo sciame sismico che si sta verificando nell’area del Pollino.
Per quel che riguarda i maggiori esponenti scientifici, allo stato odierno della situazione, nè il Dott. Giuliani nè Il Dott. Boschi, hanno emesso previsioni riguardo il verificarsi di scosse piu forti nei prossimi giorni.
Invitiamo comunque tutti gli abitanti ad informarsi sul sito della protezione civile per quanto concerne le procedure di sicurezza sismica da seguire nell’eventualità si dovessero verificare dei terremoti piu forti, considerando che la zona calabra è una delle maggiori zone sismiche del nostro Paese.

Lo staff di EclisseForum.it precisa che con le conoscenze al momento acquisite e con gli strumenti ad oggi disponibili, non è possibile predire eventi sismici con assoluta certezza. Per questo motivo, invitiamo ad aggiornarsi attraverso le due fonti che vengono messe a disposizione:
Il blog Meteo&Geo
Il forum: a questo link

Annunci