Rivolta a Roma. Il vero movimento si dissocia dai teppisti – Braccia alzate dei pacifisti “Basta Violenza.” – News e Aggiornamenti

Aggiornamenti sul forum

Aggiornamento 16/10/2011 : Roma, 16 ott. (Ign) – Il giorno dopo Roma si sveglia sotto choc per le violenze che ieri per ore hanno tenuto sotto scacco la capitale. Mentre nella notte gli ospedali si sono riempiti di feriti, arrivando a contare un centinaio di ricoveri tra manifestanti, violenti e forze dell’ordine, ci si interroga su come sia stato possibile che un gruppo abbia potuto mettere a soqquadro per ore il centro di Roma. (Andkronos)

Aggiornamento: Molte persone hanno cercato di isolare i black block ed alcuni son stati consegnati alle forze dell’ordine. Una camionetta dei carabinieri è stata data in fiamme, la polizia non riesce a disperdere i manifestanti perchè ci sono delle controcariche. I Black Block pare che siano piu di 500. Il cielo su roma è pieno di fumogenti, vengono lanciati anche sanpietrini e sassi. La parte pacifica del corteo è divisa in piu cortoni.

__

E’ quasi guerriglia a Roma, durante la manifestazione che vede gli indignati impegnati in una manifestazione sulla crisi economica: oggi sono quasi 1000 le concentrazioni in tutto il mondo, in 952 città e oltre 82 paesi.Ma alle15.54 l’esplosione di una bomba carta  e il lancio di alcuni oggetti tra i manifestanti ha creato tensione. Un’altra bomba carta è stata lanciata dai black block all’interno di un cantiere nell’ex stabile dell’Agenzia delle Entrate. Dopo dieci minuti è stata assaltata una agenzia di lavoro Interinale.Da quel momento la manifestazione è degenerata, 5 bombe carta contro una sede del ministero  della Difesa, dopodichè sono state incendiate delle auto parcheggiate.

Al momento un carabiniere è stato ferito  al volto ed un manifestante è rimasto gravemente ferito mentre accendeva un petardo, perdendo le 5 dita della mano.

Scene di paura e panico tra al gente che era venuta da tutta Italia per manifestare pacificamente a piazza San Giovanni. Qualcuno è in lacrime ed è molto impaurito. I manifestanti rimasti si sono radunati sotto la basilica. La piazza è scenario di guerra. La polizia avanza ma viene respinta con attacchi violenti sia ai contingenti sia ai mezzi blindati. Un gruppo di giovani osservano impauriti

Tutto questo con i manifestanti pacifici non c’entra nulla, infatti a mani alzate hanno gridato “basta violenza”, dissociandosi dalla frangia violenta che sta devastando Roma.

 

Annunci