By Duellum71: Astronomi SudAfricani trovano prove di uno strano Sistema Planetario

Il dott. Stephen Potter ed il suo collega dott. Encarni Romero-Colmenero del South African Astronomical Observatory (SAAO), insieme ai loro collaboratori, hanno scoperto la prova dell’esistenza di uno straordinario sistema planetario nel quale due pianeti giganti orbitano intorno ad una coppia stretta di stelle.
Se confermato, questo sarà un esempio dell’estrema varietà dei sistemi planetari che la natura ci offre, data la natura di sistema binario.
Le due stelle, una nana bianca ed una nana rossa, sono simili al nostro Sole e sono così vicine che impiegano soltanto un paio di ore ad orbitare intorno al loro centro di massa. Per puro caso, il sistema è orientato in modo tale che le stelle si eclissano l’un l’altra ai nostri occhi.
Il dr. Potter ed i suoi collaboratori hanno notato che le eclissi non avvengono in tempi precisi, ma a volte un po’ prima ed a volte un po’ dopo. Questo ha portato ad ipotizzare la presenza di due pianeti giganti che influenzano con la propria massa l’andamento orbitale delle due stelle, modificandone lievemente i periodi di eclisse. Gli astronomi sono stati inoltre in grado di inferire che le masse dei due pianeti dovrebbero aggirarsi sulle 6/8 masse gioviane, con un periodo orbitale rispettivamente di 16 e 5 anni. Il sistema è troppo lontano per essere immortalato direttamente.
Questa coppia di stelle, nota come UZ For, sarebbe un ambiente molto inospitale. Proprio a causa della loro vicinanza, la gravità della nana bianca fa sì che essa sottragga costantemente materiale dalla superficie della nana rossa. Questo flusso di materiale termina sulla nana bianca che si surriscalda fino a milioni di gradi emettendo raggi X. La scoperta è stata possibile grazie al Large Telescope del SAAO ed alle sue osservazioni durate 27 giorni.

Vai alla discussione sul FORUM

 

 

Fonte: http://www.saao.ac.za/no_cache/public-info/news/news/article/199/
Abstract arXiv.org: http://arxiv.org/abs/1106.1404

Annunci