Dossier Volo AF447 Precipitato nell’Oceano Atlantico – Parte II – Analisi dei Messaggi Acars

Ciao ragazzi,
oggi andiamo un po’ ad analizzare i messaggi acars.
Come riportavamo nell’articolo precedente, è stato subito evidenziato come il sistema Acars sia riuscito ad inviare ai controlli alcuni messaggi di anomalie.

Di seguito ci limitiamo a riportare un elenco dei messaggi memorizzati all’interno del sistema, con una piccola descrizione probabilistica. Vi ricordiamo che questo elenco di messaggi è riportato nella documentazione Ufficiale della Bea.

NAV TCAS FAULT
_il navtcas è compatibile solo con una modalità..e cioè quando un processo interno di controllo TCAS (servizio di separazione del traffico che si applica al parametro di altitudine con il trasponder attivo) è sottoposto ad una prova di coerenza in cui TCAS calcola una previsione di altitudine e la confronta con la quota reale. se i due parametri riportano grosse differenza, TCAS smette di funzionare e genera questo specifico messaggio. Una volta che tale differenza si appiana, TCAS riprende il funzionamento.

PFD FPV FLAGS
_Gli indicatori del percorso dei vettori di volo FPV sarebbero  completamente eliminati dai monitor di volo del primo ufficiale e dal capitano solo nei seguenti tre casi
1) Velocità barometrica verticale superiore a 20.000 piedi al minuto.
2) Velocità reale superiore ai 599 nodi (considerate che l’overspeed si ha intorno ai 500 di true e 320 di indicate a quota di volo 33.000 – dati indicativi ovviamente)
3) Velocità indicata inferiore ai 60 nodi.

Una volta che i parametri rientrano nella gamma di funzionamento standard, le indicazioni FPV riprenderanno

F/CTL PRIM 1 FAULT
_Il messaggio indica che il computer del controllo di volo MASTER 1 ha smesso di funzionare sia in seguito ad un comando ricevuto che in seguito al risultato di un guasto. In assenza di un messaggio di errore associato, non è possibile ricondurre l’avvenimento all’errore del pilota automatico. Un messaggio di errore non si può comunque escludere, che plausibilmente avrebbe potuto trovarsi in via di trasmissione e non poteva più essere inviato.

F/CTL SEC.1 FAULT
_come sopra ma per il computer di volo MASTER 2

MANUTENZIONE ADR2 STATUS
_Si verifica attraverso Tre possibili messaggi di errore riguardanti  un processo di monitoraggio: il controllo della pressione statica, la pressione totale e l’angolo di attacco trasmesso dai tre ADR.nel caso del messaggio d’errore ADR2m questi processi di monitoraggio hanno rilevato uno scarto superiore a una soglia prestabilita tra i propri parametri e quelli di ADR1 e ADR3.

ISIS (22FN-10FC) FUNZIONE DI VELOCITA ‘o MACH

Le uniche possibilità per l’evidenziazione di questo messaggio d’errore sono state identificate da:

– Una maggiore velocità calibrata di 530 nodi senza Mach superiori a 1.0. Questa condizione implica che il velivolo era tra 4000 e 14000 metri.

– La differenza tra pressione totale e statica dovreva essere inferiore a una determinata soglia. In particolare questo include il caso che la pressione statica è superiore alla pressione totale.

La natura “HARD” del messaggio indicato ìm ha evidenziato che la condizione dell’errore riportato sopra si trovava in essere da più di 2 secondi.

ADIRU2 (1FP2):
Questo messaggio è stato creato da IR2 (Inertial Reference Unit 2) che indicava quindi che nessuno dei dati riportati da ADR erano validi e nessuno era coerente (quota barometrica, barometrica velocità verticale e la velocità vera)
Il fatto che EFCS1 era fra gli identificatori, consente di affermare che almeno i due computer di controllo primari avevano respinto l’ADR. Non è stato ancora possibile capire, perché EFCS2 – il clone di EFCS1 – non era tra gli identificatori di errore

Di seguito vado a proporvi l’immagine del rapporto ACARS che è giunto a terra al momento dell’impatto, con traduzione di ciò che è accaduto e ciò che hanno “vissuto” i piloti a bordo in merito a questi errori…(purtroppo nel file sembrerebbe sulle prime che non siano in “fila” ma se ci fate l’occhio vedrete come “gira”..):

22:45 FAILURE LAV CONF Malfunzionamento toilette
02:10 WARNING AUTO FLT AP OFF Disconnessione del pilota automatico
02:10 WARNING AUTO FLT Sconosciuto
02:10 WARNING F/CTL ALTN LAW Il sistema Fly-by-wire entra nello status di emergenza disattivando molti sistemi di sicurezza per il volo
02:10 WARNING FLAG ON CAPT PFD Sul pannello del pilota viene inviato l’allarme di velocità errata
02:10 WARNING FLAG ON F/O PFD Sul pannello del co-pilota viene inviato l’allarme di velocità errata
02:10 WARNING AUTO FLT A/THR OFF Il controllo motori passa nella modalità manuale
02:10 WARNING NAV TCAS FAULT Il sistema anticollisione (TCAS) va in errore e si disattiva
02:10 WARNING FLAG ON CAPT PFD Sul pannello del pilota viene inviato l’allarme di velocità errata
02:10 WARNING FLAG ON F/O PFD Sul pannello del co-pilota viene inviato l’allarme di velocità errata
02:10 WARNING F/CTL RUD TRV LIM FAULT Il messaggio indica il superamento della soglia di massimo carico del timone
02:10 WARNING MAINTENANCE STATUS Sconosciuto
02:10 WARNING MAINTENANCE STATUS Sconosciuto
02:10 FAILURE EFCS2 1 Altri problemi al Fly-by-wire (Electronic Flight Control System)
02:10 FAILURE EFCS1 X2 Altri problemi al Fly-by-wire (Electronic Flight Control System)
02:11 WARNING FLAG ON CAPT PFD Sul pannello del pilota viene inviato l’allarme di velocità errata
02:11 WARNING FLAG ON F/O PFD Sul pannello del co-pilota viene inviato l’allarme di velocità errata
02:12 WARNING NAV ADR DISAGREE I sistemi indipendenti dell’analisi del volo (velocità, altitudine, ecc.) calcolano dati contrastanti e non trovano un “punto di accordo”
02:12 FAILURE ISIS 1 Problemi all’orizzonte artificiale elettronico.
02:12 FAILURE IR2 1,EFCS1X,IR1,IR3 Altri problemi ai sistemi dell’analisi di volo (IR1,IR3) e al Fly-by-wire
02:13 WARNING F/CTL PRIM 1 FAULT Il computer primario va in errore e si disattiva (dovuto probabilmente ai problemi dell’analisi di volo)
02:13 WARNING F/CTL SEC 1 FAULT Il computer secondario va in errore e si disattiva (dovuto probabilmente ai problemi dell’analisi di volo)
02:14 WARNING MAINTENANCE STATUS Sconosciuto
02:14 FAILURE AFS Il sistema automatico di volo si disattiva (Automatic Flight System)

Qualche considerazione in merito ai messaggi d’errore:

La trasmissione di almeno un messaggio deve essere stata sospesa , al momento dell’impatto. Tale messaggio dovrebbe essere stato trasmesso alle 02:15:14 UTC al più tardi, ma effettivamente pare che non sia stato mai trasmesso.

Secondo la deriva dai detriti del velivolo l’aereo avrebbe dovuto essere in grado di trasmettere messaggi ACARS fino all’ultimo secondo di volo. Questo suggerirebbe la fine del volo tra 02:14:26 e 02:15:14 Zulu.

L’analisi preliminare evidenzia una incoerenza delle velocità misurate subito dopo 02:10 Z, che ha generato 10 dei 24 messaggi pervenuti in quel minuto. 11 messaggi possono anche essere collegati a probelmi anemometrici, come le incongruenze di velocità, a bassa velocità o di valori di velocità irregolare.

Nessun messaggio indica la perdita di informazioni.

Il BEA annota che già in passato un aereo A333 QUANTAS avevano riscontrato problematiche con il sistema e il volo venne improvvisamente scosso al punto da riportare ben 74 feriti a bordo…

Al prossimo articolo scenderemo nel dettaglio di quei voli che hanno subìto alcune anomalie analoghe.

Per discuterne insieme a EclisseForum.it Clicca Qua

Annunci